Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘bellezze’ Category

per tantissimi motivi ho trovato questo filmato meraviglioso e imperdibile.

contiene tra le altre due caratteristiche che è raro e sempre sconvolgente trovare insieme: leggerezza e profondità.

so che su youtube ci sono dei riassunti, ma ho preferito la versione originale, con i sottotitoli in italiano che aiutano la comprensione senza rubare il senso “non verbale” delle frasi.

questo personaggio si chiama Randy Pausch, ed è proprio un gran figo. ecco. e questa è la sua “last lecture”.

randy

cliccate qui per vedere il video. sono impedita a farel’embed dei video su wordpress, abbiate pazienza.

poi ditemi se non vi è piaciuto..

Read Full Post »

microgatto

ieri sera sono stata a trovare Aldo e Doda e la Maggie con la sua nuova cucciolata

anto e gatti 008

c’è qualcosa di più fragile e dolce di un gatto di una settimana addormentato sulla tua maglietta?

anto e gatti 007

Read Full Post »

il fiore più grande del mondo, l’Amorphophallus Titanum (e che nome!!) è appena fiorito e sfiorito dopo un paio di giorni nel giardino botanico di “The Huntington Library” a San Marino, in California.

originario di Sumatra, quasi inquietante per forma e dimensione, è un gigante buono di strepitosa bellezza.

eccolo qui appena prima della fioritura, in una foto da cui è facile cpaire le dimensioni

fiore 1

e nella bellezza della fioritura completa, 7 ore dopo.

fiore 2

Read Full Post »

mi sono imbattuta in queste immagini dallo stile inconfondibile, così sono venuta a conoscenza del fatto che Tim Burton sta lavorando a una sua versione di Alice nel paese delle meraviglie, la mia favola preferita.

uscirà probabilmente a marzo 2010.

non trovate anche voi meravigliosi questo cappellaio matto (Jhonny Depp)

cappellaio

la regina di cuori (Helena Bonham Carter)

regina

 e questa ambientazione?

alice1

 non vedo l’ora di vederlo!

 e per restare in tema ieri sera mi sono riguardata l’Alice di Walt Disney, che continuo a trovare meraviglioso.

Read Full Post »

io e Funky ci siamo commossi ad ascoltare un brano di Joe Barbieri dal titolo “la nuda verità”.

sarà stato il pianoforte, così dolce ed essenziale, sarà stata la voce, elegante e carezzevole, o il testo così malinconico e lucido, o sarà che parla dell’amore che conosciamo.

bella, bellissima.

vado senza il tuo saluto
e chiuderò alle spalle tutto quello che ti ho dato
mi resta una speranza
una piccola casa
dove resterai mia

e ovunque io sieda
saprò che qualsiasi cosa accada
il mio pensiero non baderà a distanze
e nel giro di un istante sarò lì
perchè la nuda verità
è che ti amo

pago certe debolezze
gli stupidi rancori
con i quali ho consumato giorno dopo giorno
l’incrollabile idea
che avevi di me

ma ovunque io vada
saprai che qualsiasi cosa accada
il mio pensiero non baderà a distanze
e nel giro di un istante sarò lì
perchè la nuda verità
è che ti amo
come nessuna mai

Read Full Post »

note pedonali

mi hanno mandato questa bellissima foto di striscie pedonal-musicali.

note-pedonali

 

esisteranno davvero o è un trucco?

in ogni caso sono bellissime!

Read Full Post »

lei adora i Marta sui Tubi, da quando li ha ascoltati la prima volta, da una copia tarocca del loro primo ciddì prestato da Paolino.

tutte le volte che ascolta quel primo album si chiede come facciano due sole persone a produrre tanta energia con una chitarra e due voci.

non è stata molto fortunata con i concerti dal vivo. ci ha provato due volte ed entrambe sono state orribili, una perchè il concerto viene interrotto dopo 3 pezzi da un gestore privo di ironia, l’altra perchè problemi tecnici di audio hanno rotto sistematicamente la poesia.

ma mica ha perso le speranze, lei, e poi c’è un concerto dalle sue parti. l’ultimo album è meraviglioso e lei ha sete di quell’energia vitale e ha voglia di dimenarsi e ascoltare e sorridere.

e questa volta tutto va bene, anche se la voce per i suoi gusti andrebbe un po’ più “davanti”, ma fa niente, l’energia arriva e lei sorride, e si dimena, e poi ascolta a occhi chiusi, e poi ride e si commuove anche un po’.

sicuramente uno dei più bei concerti che lei abbia vissuto.

succedono delle cose dolci, più di una persona le si avvicina per cantare insieme o per stare un momento abbracciati o perchè chissà.

lei si sente proprio bene.

dopo “pensieri a sonagli” i Marta sui Tubi attaccano “vecchi difetti”. a metà pezzo il cantante scende dal palco a cantare in mezzo al pubblico. tutti si scostano per lasciarlo cantare in pace, con rispetto, nessuno gli vola addosso, grazie al cielo.

lei non ricorda tutto quello che è successo poi.

ricorda un braccio in camicia scura che si alza come a dirle “vieni qui”.

ricorda che si è trovata in un abbraccio tra due persone sconosciute l’una all’altra, meraviglioso e speciale e niente di più di quello che è l’abbracciare uno sconosciuto e cantare con lui. ricorda la sensazione della mano destra sulla sua schiena calda.

lei non ricorda il distacco. lei ricorda che è rimasta ad occhi chiusi per un bel po’, a sorridere pensando “meno male che non sono una quattordicenne”.

perchè se a quattordici anni uno dei tuoi musicisti preferiti al mondo scende dal palco, ti abbraccia e torna su vai fuori di testa, svieni, urli, piangi, ci ricami su chissàchestoria, e inevitabilmente ti perdi la vera magia del momento, non stai lì calma e sorridente affondata nell’energia di una persona che affonda nella tua.

Read Full Post »

Older Posts »